Quale canne da pesca Surfcasting acquistare?

Scritto da pescaloccasione 14/06/2016 0 Commenti

CANNE DA PESCA SURFCASTING

 

Secche o canaloni, mare formato o piatto, di notte durante le stagioni più calde o nel freddo dell’inverno per cercare la cattura da record, prima di affrontare una qualsiasi delle tante situazioni di pesca possibili c’è tuttavia un compito fondamentale a cui nessun pescatore potrà mai sottrarsi: la scelta della canna.

 

Parlando di surfcasting, quello delle canne da pesca è un universo davvero inesauribile, dove la sola certezza che si può avere (o quasi) è quella dei propri dubbi. Tre pezzi o telescopica? È meglio un attrezzo potente come la Trabucco Admiral o è preferibile una canna da ricerca, sensibile e in grado di avvertire anche le tocche dell’ombrina più sospettosa come la Colmic Misar Surf?

Seppure sia scontato, è sempre bene ribadirlo: una risposta definitiva, purtroppo o per fortuna, non c’è.

 

Starà infatti a ciascuno scegliere i propri attrezzi ideali in base ai propri gusti, al tipo di spiagge che si vogliono frequentare, alle prede che si vorranno insediare, alla tecnica e, variabile non di poco conto, al prezzo.

 

L’offerta sul mercato, del resto, non manca, e reperire dei buoni attrezzi a prezzi più che competitivi, con un po’ di accortezza, non è poi un’impresa così disperata, a patto però di avere sempre ben presente ciò che si sta cercando.

 

Considerando che un buon lancio è il connubio ideale tra la giusta attezzatura e dei movimenti effettuati correttamente, occorre innanzitutto scegliere la tipologia di canna più adatta alle nostre capacità tecniche.

 

Se infatti la potenza di una canna ripartita o a tre pezzi può essere sfruttata solo da chi ha una certa padronanza nelle tecniche di lancio, raggiungendo distanze anche elevate, chi è alle prime armi dovrà invece optare per attrezzi più parabolici in grado di accompagnare il lancio, optando per canne telescopiche.

 

Per chi è già pratico di ground cast o effettua comunque side cast molto angolati con facilità, il consiglio è quello di rivolgersi ad attrezzi affidabili e in grado di supportare senza problemi lanci importanti, come la Colmic Zero Seven o la Trabucco Krypteria. Si spende un po’, ma vedere le proprie esche filare spedite a distanze ragguardevoli senza dover rinunciare a precisione e sensibilità vale la spesa.

 

Se invece si vuole scendere di prezzo il consiglio è quello di cedere all’ineguagliabile rapporto qualità-prezzo della Lineaeffe Armageddon.

 

La potenza non è però tutto. Particolari da non trascurare sono infatti l’anellatura della canna, che dovrà necessariamente essere di qualità e possibilmente in SIC, in modo da aiutare la fuoriuscita del filo e resistere nel tempo, e la sensibilità della canna, in modo da avvertire anche le abboccate più timide.

 

 A tal proposito, pur dovendo rinunciare a qualche metro nel lancio, un attrezzo davvero interesante (anche in termini di raporto qualità-prezzo) è la Trabucco Deylan Master Surf,meravigliosa in pesca al pari della Trabucco Nightwish Revolution. Provare per credere.

 

Scrivi un commento